Le operazioni di verifica e di valutazione devono essere effettuate per:

 

-       controllare laconsequenzialitàlogicaepraticatraobiettivi,contenuti,metodieverifica;

-       vedere lanaturaelacausadelleeventualidifficoltà;

-       vagliare laconsistenzaelapraticabilitàdellescelteinordineagliobiettivi;

-       apportare lenecessariemodifichealprocessoformativo-didattico;

-       effettuare:

  •   analisidellasituazionedipartenza: perprevedereseglialunnihannoi prerequisiti per affrontare una nuova "unitàdidattica";
  •   misurazioni: percontrollareleconoscenze,leabilità,lecompetenzeacquisite;
  •   rilevazionedeibisogni: peridentificarequalisonoiprocessicognitiviincausa,le tecnichechegli  alunninonpadroneggiano,peravviareuntempestivorecupero.

 

Nonper:

 

-       selezionareodiscriminare;

-       un semplice accertamento fiscale del profitto, fine a séstesso;

-       confrontare un alunno con unaltro;

-       condannare difficoltàindividualie/ocollettive.

 

 

È necessario favorire il dialogo fra docenti e discenti in un clima di correttezza e rispetto reciproco, affinché le operazioni di valutazione si svolgano  nel modo più produttivo e proficuo   possibile.

 

La valutazione terrà conto dei risultati delle prove sommative, della progressione nell'apprendimento, dell'impegno, della partecipazione, dell'interesse  e del metodo di studio  secondo i livelli tassonomici di seguitoriportati:

 

 

AREACOGNITIVO-OPERATIVA

AREACOMPORTAMENTALE

Conoscenza Comprensione Espressione Applicazione Analisi  Sintesi

 

 

Partecipazione Impegno

Progressionenell'apprendimento

 

È essenziale, altresì, differenziare i comportamenti degli insegnanti nei confronti  degli  studenti, inparticolare:

 

 

NELPRIMO BIENNIO

NEL SECONDO BIENNIO E NELL’ULTIMO  ANNO DICORSO

 

Non preavvisare necessariamente della verifica formativa.

Comunicareilivelliraggiuntiinordine agliobiettivi.

Evitare, attraverso una tempestiva programmazione, più di una verificasommativa scritta algiorno.

Restituire le verifiche sommative possibilmente entro 15giorni.

 

Comunicaresistematicamentegli obiettivi della programmazione. Comunicareilivelliraggiunti.

Costruire sui risultatiil recupero.

Accettareegiustificareleimpreparazioni solo se tempestivamente dichiarate e seriamentemotivate.

Restituire le verifiche sommative possibilmente entro 15giorni.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.